La nostra Filosofia

Il Veneto è una terra ricca di detti popolari, proverbi e modi di dire, che scandiscono le stagioni della Natura e che condiscono la vita in tutte le sue sfaccettature, dalla gioia dei momenti di festa alla fatica del lavoro, dalla giovinezza all'anzianità, dai giorni spensierati a quelli più complicati.

E' così che nasce la nostra filosofia: una combinazione di detti popolari, modi di dire e citazioni locali e non, che combinati tra di loro danno vita al nostro modo di vivere il vino.

LA NOSTRA FILOSOFIA IN DIECI DETTI

1. L'unico modo di fare un ottimo lavoro è amare quello che fai . (Steve Jobs)

2. Il vino non si beve soltanto, si annusa, si osserva, si gusta , si sorseggia e se ne parla. (Edoardo VIII)

3. Non metterti in cammino se la bocca non sa di vino. (Detto veneto di Innocente)

4. Il vino è il canto della terra verso il cielo. (Luigi Veronelli)

5. Succede sempre qualcosa di bello intorno a una bottiglia di vino.

6. Ogni vino è un libro che va letto con attenzione, di cui dobbiamo conoscere l'autore, l'ambientazione e quando è stato scritto.
Da esso apprende una storia ogni volta diversa e sempre riconducibili a un territori, a dei vigneti e alla cultura degli uomini che lo hanno prodotto.

7. Si dice questo vino Pasquale, perché si fa se non verso Pasqua, serbandosi fino allora l'uva appiccata all'aria... Vinsanto si fa pure in Verona e in Brescia: ma il Vicentino non cede né all'uno né all'altro. (Roccolo Ditirambo, Aureliano Acanti, 1754)

8. Che neffun per anche ha tocco, al color, io non m'inganno, egli è un vino prezioso, e mi credo, sia quello Buon Groppello. (Roccolo Ditirambo, Aureliano Acanti, 1754)

9. Terra vite e vino : è la nostra storia.

10. Sui terreni di origine vulcanica siti sulle colline di Breganze traiamo vini di pregio, dal fascino artigianale e dal profilo sincero.